Il ransomware Cerber ha anche funzionalità DDOS

May 25, 2016

Pagando il riscatto in caso di infezione ransomware potrebbe non far terminare l'incubo: in alcuni casi  perchè non si ottiene la chiave di decifratura, in altri casi perchè il malware possiede altre funzionalità che verranno attivate in seguito.

E' il caso di Cerber che è cresciuto nella sua "roadmap" di sviluppo prevedendo anche funzionalità DDOS. Questo vuol dire che dopo la decifratura della funzionalità ransomware si potrebbe essere oggetto di nuovo riscatto per la funzionalità DDOS. E se non si paga una seconda volta, la rete diverrà parte di una sorgente distribuita di denial of service che satureranno la vostra rete e danneggeranno target esterni.

 

Articolo: SC Magazine Website

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag