Continuano gli attacchi ai dati sanitari: colpiti via ransomware 500.000 pazienti


Airway Oxygen Inc, colosso americano che fornisce ai propri pazienti una terapia di ossigeno e dispositivi medici specifici, è stato colpito dal secondo più grande attacco ai dati sanitari fino ad ora accaduto (il primo è l'attacco occorso al Med Center Health del Kentucky, proprietà del Commonwealth Health Corporation, che colpì 698.000 pazienti).

Si parla del furto di dati relativi a 550.000 clienti presenti e passati della società (nominativi, indirizzi, data di nascita, telefono, diagnosi, servizio erogato e numero di polizza) e 1.100 dipendenti ed ex-dipendenti.

Gli hackers hanno cifrato i dati ma, avendo avuto l'accesso ad essi, si devono considerare potenzialmente compromessi. La società ha preferito non rispondere di avere o meno pagato un riscatto ed è corsa ai ripari con investigazioni e rafforzamento della propria sicurezza (SOLO ORA ?!?)

Hanno anche coinvolto una società specializzata sulla sicurezza informatica e questo porta a pensare che PRIMA non ne avessero nemmeno una operativa sul campo...

Articolo: Bank InfoSecurity

#ransomware #healthcare #databaseattack #dataprotection #identity #awareness #privacy

20 visualizzazioni

Sede

Via Gallarate 156

20151 Milano

Call

T: +39.02.30031390

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Clean

XECURITY S.r.l.

P.IVA 09373670968