• administrator2020

Continua la lotta alla sicurezza di Google


Si tratta di vera e propria security awareness strategy.

Dopo essere passata al protocollo HTTPS nello scorso maggio e dopo aver introdotto nel suo motore di ricerca alcune regole per abbassare il ranking dei siti web, Google contribuisce anche oggi ad aumentare la consapevolezza dei siti web.

A partire da Gennaio 2017, il browser Chrome inizierà a taggare "non sicuri" quei siti web che trasmettono password o dati sensibili degli utenti (ad esempio carte di credito) su protocollo in chiaro HTTP, favorendo l'utilizzo della cifratura.

Tutto bello ed utile: mi chiedo però cosa possa succedere agli strumenti di analisi del traffico che basano i loro controlli di sicurezza sui dati che vedono passare.

Articolo: Security Affairs Website

#education #webapplication #browsers #portal #dataprotection #recommendations

3 visualizzazioni

Sede

Via Gallarate 156

20151 Milano

Call

T: +39.02.30031390

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Clean

XECURITY S.r.l.

P.IVA 09373670968